SPID: domande frequenti e videoguide > Errori comuni e FAQ > SPID - Errori in fase di attivazione e utilizzo

1.2 SPID - Errori in fase di attivazione e utilizzo

In fase di utilizzo del pannello di Registrazione Identità Digitale e del Selfcare SPID è possibile che si riscontrino errori in fase di verifica indirizzo email e/o numero di cellulare da associare alla propria identità digitale (ad esempio per errori di battitura), di attivazione di credenziali aggiuntive SPID L2 e/o L3, e/o aggiornamento dati forniti.
Nel caso in cui in fase di utilizzo di un PIN OTP si riscontri errore (ad esempio OTP non valido, verifica OTP fallita) procedere come indicato di seguito:
  • OTP Mobile, verificare che nello smartphone data e ora siano impostati in modalità "automatica" Attendere qualche minuto per accedere all'app Aruba OTP e verificare se il codice OTP generato è corretto Se il problema persiste eseguire la sincronizzazione come indicato qui.
  • OTP Display/Display Card eseguire sincronizzazione come indicato qui.
Se il problema persiste, contattare l'assistenza, da assistenzaclienti.aruba.it
Nel caso in cui la data/ora non corrisponda all'UTC del paese in cui viene utilizzato lo smartphone, l'app Aruba OTP si desincronizza.  Il mancato allineamento dei dati non permette l'accesso ai Portali della Pubblica Amministrazione o al Selfcare SPID quando si utilizza il Livello 2, fornendo un messaggio di errore.  È necessario verificare che la data e ora siano corretti, ossia impostati in modo automatico.
Errore: Impossibile leggere la carta per la risoluzione seguire quanto indicato di seguito:

Descrizione dell'errore:
Si tratta di un errore generico durante il riconoscimento con la Tessera Sanitaria o CNS (la carta non viene letta dal dispositivo).
Per ovviare al problema è necessario:
  • disattivare momentaneamente eventuali anti-virus;
  • scollegare il dispositivo dalla porta USB; disinstallare i driver del lettore e i driver della Card;
  • reinstallare i driver del lettore e i driver della Card (che possono essere reperiti a seconda del fornitore del dispositivo e mediante le loro modalità);
  • ricollegare il lettore;
  • ripetere il riconoscimento mediante TS-CNS.
Se il problema persiste, testare il corretto funzionamento della Card accedendo qui, successivamente aprire una Richiesta di assistenza dal portale assistenza.aruba.it, allegando screenshot dell'errore.
 
In caso di blocco del Livello 2, a causa di troppi tentativi di inserimento del codice OTP, eseguire le seguenti verifiche:
  • assicurarsi che il dispositivo utilizzato per generare l’OTP e il dispositivo utilizzato per accedere al portale della PA abbiano il fuso orario Nazionale Italiano (impostato in automatico);
  • assicurarsi che l'OTP usato sia quello di SPID e non di altri servizi (es. firma), dato che l’app Aruba OTP è la medesima.
Dopodiché procedere con lo sblocco dal Selfcare SPID come indicato di seguito:
  • cliccare sul tasto Sblocca;
  • inserire il codice d'emergenza  per procedere;
  • dopo aver inserito il codice di emergenza si riceve un messaggio di procedura conclusa con successo cliccare su Prosegui;
  • si apre la pagina di accesso al Selfcare SPID inserire le credenziali per accedere.
Per la procedura completa visionare la guida dedicata.
Si ricorda che l'applicazione può essere configurata su un solo dispositivo alla volta.
Non è possibile associare lo stesso numero di cellulare a due identità SPID differenti, in quanto rappresentano un canale di contatto riservato e importanti fattori di autenticazione che devono essere riconducibili ad un'unica persona.
Se durante la registrazione si riceve un errore in cui il numero risulta già associato ad altra identità, esempio ad un conoscente/familiare, procedere con la modifica del dato dal Selfcare SPID.
Qualora non risulti che sia stato utilizzato il proprio numero di cellulare per attivare l'identità ad un conoscente/familiare, è necessario contattare l'assistenza per procedere con le opportune verifiche.
L’assistenza, come previsto dalla procedura emanata da Agid avviso 31effettuerà delle verifiche per accertare il reale possesso del numero da parte del richiedente contattandolo telefonicamente. Parimenti effettuerà delle verifiche anche sull’attuale assegnatario del numero. 

Se il numero risula definitivamente nella disponibilità del richiedente, verrà effettuata la sospensione dell'Identità dell'attuale assegnatario e la successiva revoca dopo 15 giorni.
Una volta revocata l'identità dell'attuale assegnatario, il richiedente può associare il numero di telefono alla propria identità per poi proseguire con la procedura di attivazione.
È necessario ripetere la procedura di firma da browser Firefox, come da indicazioni di seguito fornite:
  • scaricare il file senza aprirlo;
  • firmarlo;
  • ricaricarlo sul sistema.
Quando viene aperto il file, l'Acrobat Reader applica un'header al file che lo modifica rispetto a quello del server con cui poi viene fatto il confronto una volta che il file è firmato.

Per maggiori dettagli consultare la guida dedicata.
Si tratta di un pop-up di sicurezza che appare a seguito di un controllo eseguito dall'app Aruba OTP sul dispositivo, poiché rileva un'applicazione che ha il permesso di sovrapporre la propria finestra a quella di un'altra applicazione.

Come risolvere?

È necessario intervenire direttamente sul dispositivo verificando che non vi siano applicazioni che stanno "occupando" lo schermo con elementi in sovraimpressione, come di seguito indicato. Le due opzioni più probabili sono:
• notifiche in una bolla (es: Messenger);
• modalità di schermo notturno.

Nel primo è necessario "eliminare la bolla" dallo schermo, nel secondo "disattivare temporaneamente" l’applicazione.

Se il problema persiste è necessario disabilitare la funzione denominata Overlay schermo del sistema operativo Android, che permette a un'applicazione di visualizzare contenuti grafici direttamente sullo schermo del dispositivo o di sovrapporre la propria finestra a quella di un'altra applicazione.
Per disabilitare la funzione Overlay schermo di un'app occorre accedere su Impostazioni -> Applicazioni -> Gestione applicazioni, dopo aver visualizzato l’elenco delle app presenti sul dispositivo, premere sul pulsante situato in alto a destra. Tale pulsante può cambiare a seconda del tipo di smartphone, riportiamo di seguito qualche esempio per facilitare l'operazione:

• sui Samsung si chiama Altro;
• su OnePlus è un ingranaggio;
• su Galaxy S7 è indicato "Le applicazioni che possono venire visualizzate in alto";
• su OnePlus 2 si chiama "Spostamento su altre app".

Trattandosi di un'impostazione dello smartphone in uso, per ulteriore supporto si consiglia di cercare sui motori di ricerca, permessi overlay schermo, specificando il modello di smartphone utilizzato.
La normativa normativa SPID impone che si effettuino le seguenti verifiche di correttezza dei documenti prima di procedere all'attivazione dell'identità, pertanto in fase di registrazione viene verificato:
  • che il Documento di Identità sia valido (non scaduto), non rubato o smarrito;
  • che la Tessera Sanitaria sia valida (non scaduta) e che corrisponda al codice fiscale dell'intestatario dell'identità.
Se i dati inseriti non risultano corretti si visualizza a video il seguente messaggio: C’è un'incongruenza tra i dati inseriti e il documento. Verifica i dati e riprova.

Nel caso, procedere nella modifica dei dati errati per concludere la registrazione. Se l’errore persiste e i dati inseriti risultano corretti contattare l'assistenza.
 
Se il riconoscimento, necessario per completare l'attivazione dell'identità SPID, non ha avuto esito positivo e se il mancato buon fine è stato causato dai dati non corretti (quelli indicati dall'operatore durante la videochiamata) è possibile modificarli accedendo a registrazionespid.aruba.it.
Effettuata la modifica dei dati non corretti è possibile ripetere la videochiamata con un operatore.

Prima di iniziare assicurarsi di avere a disposizione:
  • numero di cellulare e casella email indicati durante l'ordine;
  • documenti inseriti in fase di registrazione, da mostrare all'operatore durante la videochiamata;
  • webcam e microfono funzionanti;
  • dispositivo collegato a internet (PC, smartphone o tablet).
​In caso di modifica del nome, cognome o codice fiscale è necessario aprire una richiesta di assistenza, allegando copia fronte/retro del documento di identità e la tessera sanitaria in corso di validità.
Se il riconoscimento, necessario per completare l'attivazione dell'identità SPID, non ha avuto esito positivo per la qualità audio/video insufficiente, prima di effettuare di nuovo il riconoscimento è necessario:
  • che la webcam abbia una risoluzione minima di 640x480;
  • autorizzare il browser ad accedere alla webcam;
  • inquadrare il volto e rimanere fermo per alcuni secondi all'interno delle linee tratteggiate;
  • assicurarsi di avere le giuste condizioni di luminosità.
Prima di iniziare assicurarsi di avere a disposizione:
  • numero di cellulare e casella email indicati durante l'ordine;
  • documenti inseriti in fase di registrazione, da mostrare all'operatore durante la videochiamata;
  • webcam e microfono funzionanti;
  • dispositivo collegato a internet (PC, smartphone o tablet).
In assenza di un sistema di sicurezza impostato sul dispositivo (es. impronta digitale, PIN, etc.), all'apertura dell'app Aruba OTP viene visualizzato il seguente messaggio: Abilita un meccanismo di protezione sul tuo dispositivo.
Accedere alle Impostazioni del proprio dispositivo e procedere con l'attivazione di uno dei seguenti sistemi di protezione a seconda del sistema operativo installato:
  • impronta digitale (touch ID);
  • riconoscimento facciale (face ID);
  • codice/PIN di sblocco;
 
Quanto è stata utile questa guida?
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.