Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Clienti +39 0575 0504
  Partner e CDRL +39 0575 0500
Lun/Ven 08.30-18.00
 
SPID > 9 - FAQ ed errori comuni > FAQ SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale

9.1 FAQ SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale

E' possibile richiedere ARUBA ID per il cittadino (riservato a privati, liberi professionisti, ditte individuali) e ARUBA ID Business (per aziende e imprese). Di seguito i requisiti indispensabili per richiedere il servizio:
  • Documento in corso di validità emesso da amministrazioni statali, necessario sia per ARUBA ID per il cittadino che per ARUBA ID Business;
  • Tessera sanitaria in corso di validità, necessario sia per ARUBA ID per il cittadino che per ARUBA ID Business;
  • Per ARUBA ID Business è poi necessario che l'impresa che richiede il servizio abbia la visura registrata presso una CCIAA e che in tale visura figuri il richiedente del servizio quale legale rappresentante dell'impresa stessa.
Per i dettagli dell’ordine e dell'attivazione del servizio cliccare qui.
No. E' indispensabile essere in possesso di una Tessera Sanitaria con data di scadenza e in corso di validità

cittadini italiani residenti all'estero possono richiedere una Identità Digitale se in possesso di:
  • Tessera sanitaria con codice fiscale;
  • Documento d’identità valido (uno tra carta d’identità, passaporto o permesso di soggiorno).
In alternativa, se sprovvisti della Tessera Sanitaria, possono esibire il tesserino del codice fiscale che nel retro riporta il "Numero di identificazione della tessera". Se sprovvisti anche del tesserino del codice fiscale, possono richiederlo all’Agenzia delle Entrate tramite l’Ufficio consolare di riferimento (per maggiori informazioni: http://www.esteri.it/mae/it/italiani_nel_mondo/serviziconsolari/codice_fiscale.html) ed utilizzare il certificato prodotto dall’Agenzia delle Entrate contenente il codice fiscale, vidimato dall’Ufficio consolare, per richiedere l'Identità.
Sì. E' possibile interrompere la registrazione dell'Identità Digitale prima del completamento di tutti gli step e concluderla in un secondo momento. Per farlo è sufficiente collegarsi a registrazionespid.aruba.it e inserire username e password SPID L1 creati alla pagina "Modulo d'ordine". Il sistema riporta allo step non eseguito. Lea procedure complete di registrazione SPID ARUBA ID sono disponibili alle sezioni dedicate
E' possibile consultare i servizi già attivi e quelli in fase di attivazione sul sito SPID di AgID: https://spid.gov.it/servizi
. E' possibile sospendere in fase di autenticazione la credenziale più alta smarrita e accedere al Pannello SPID Self Care con la sola L1 (Username e password). Per la procedura completa cliccare qui
Per accedere ai servizi online offerti da PA e Privati aderenti tramite SPID, è sufficiente collegarsi al sito desiderato, scegliere l'opzione "entra con SPID" ed effettuare l'accesso con Aruba ID. Per tutti i dettagli visionare le guide dedicate: "Modalità di accesso ai servizi online di PA e privati con Aruba ID SPID L1", "Modalità di accesso ai servizi online di PA e privati con Aruba ID SPID L2" e "Modalità di accesso ai servizi online di PA e privati con Aruba ID SPID L3".
. Entro il 2017 tutte le Amministrazione dovranno aderire a SPID.
Per visualizzare i riferimenti normati relativi a SPID accedere alla sezione dedicata sul sito di AgID:
http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/infrastrutture-architetture/spid
Le Identità SPID sono rilasciate dai gestori di identità (Identity provider) accreditati da Agid (Agenzia per l’Italia Digitale). I gestori emettono l’identità digitale e rilasciano le credenziali necessarie per l’accesso ai servizi previa verifica dell’identità degli utenti. Aruba PEC fa parte dei gestori che hanno ricevuto l’accreditamento.
Il rilascio di Aruba SPID ID prevede tre fasi: acquisto, registrazione Identità e Riconoscimento Richiedente. Tutti i dettagli alla sezione dedicata
L'Identità SPID è costituita da credenziali con caratteristiche differenti in base al livello di sicurezza richiesto dalla Pubblica Amministrazione o dai privati aderenti per l'accesso ai loro servizi. Di seguito i dettagli: 
  • Credenziali di Livello 1: Le credenziali con livello di sicurezza 1 sono costituite da Username e password. Consentono l'accesso ai servizi che prevedono l’utilizzo di solo questa tipologia di credenziali (è un livello che tutte le Identità Digitali posseggono);
  • Credenziali di Livello 2: Le credenziali con livello di sicurezza 2 sono costituite da Username e password scelti dall'utente e da una credenziale di tipo OTP (One Time Password), cioè un codice temporaneo di accesso, generato attraverso l’App Aruba OTP mobile, o Dispositivi Fisici (OTP con Display e Display Card). Garantiscono l'autenticazione per l'accesso ai servizi con un grado di affidabilità e sicurezza maggiore, ad esempio per il download di documenti personali e/o l’inoltro di richieste alla PA;
  • Credenziali di Livello 3: Il terzo livello rappresenta il grado di sicurezza massimo ed è quindi richiesto per l’accesso ai servizi che trattano dati estremamente sensibili. Per l’autenticazione è necessario utilizzare oltre a Username e password anche un Certificato di Firma Digitale o Remota.
È possibile acquistare una sola Identità Digitale con la stessa tipologia di persona fisica/giuridica (stesso Codice Fiscale in caso di Persona Fisica, stessa Partita IVA in caso di Persona Giuridica). Una volta creata la propria Identità Digitale, è possibile associarvi il numero di credenziali desiderate. Per le modalità di acquisto di ulteriori credenziali di Livello SPID 2 e/o 3 cliccare qui
La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è uno strumento di identificazione in rete che consente la fruizione dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni. Non è completamente dematerializzata, a differenza dell’Identità SPID per il cui uso non è necessario alcun lettore di carte e può essere utilizzata in diverse modalità (da computer fisso o da mobile).
Nella prima fase di avvio del sistema pubblico di identità digitale i due sistemi coesisteranno.
La progressiva implementazione di SPID (entro il 2017) farà si che tutti i servizi online siano accessibili tramite Identità Digitale.
Nel caso in cui durante il Riconoscimento con Tessera Sanitaria (TS-CNS) e/o Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per attivare l'Identità Digitale il sistema non riconosca la CNS e non sia possibile completare la procedura, potrebbe dipendere dalla mancata installazione dei driver della Smart Card e del lettore. Per eseguire l'installazione:
  1. Collegarsi alla sezione download di pec.it;
  2. Per scaricare i driver della Smart Card seguire le indicazioni alla guida dedicata;
  3. Per scaricare i driver del lettore seguire le indicazioni alla guida dedicata;
Completate le procedure sopra indicate eseguire di nuovo il Riconoscimento.
Per attivare le credenziali L3 è necessario avere o una tessera sanitaria con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) dotata di chip e attiva, oltre all’apposito lettore oppure una Firma Digitale o Remota Aruba. Per verificare la compatibilità del proprio dispositivo di Firma Digitale eseguire la procedura di seguito descritta (il test non è necessario per la Firma Remota):
  1. Collegarsi al carrello di SPID ARUBA ID da pec.it;
  2. In corrispondenza dell’acquisto delle credenziali aggiuntive L3 cliccare su "questo test", quindi alla finestra visualizzata su "Prosegui":
  3. Digitare il codice PIN della propria Smart Card:
  4. Se richiesto scegliere il Certificato e cliccare su "OK". Se la CNS è compatibile si visualizza un messaggio di compatibilità;
  5. Se la CNS non è compatibile con i requisiti minimi del servizio, si visualizza il seguente messaggio:
Generate e interamente distrutte attraverso un apposito dispositivo (Token o app per Smartphone), tali password dinamiche sono considerate il sistema più sicuro per l’accesso ai sistemi informaticiTrattandosi di password momentanee non rendono necessaria all’utente finale la memorizzazione, eliminando di conseguenza i problemi ed i rischi relativi all’utilizzo delle tradizionali password statiche. 

I Dispositivi OTP di Aruba sono meccanismi di autenticazione di massima sicurezza e si distinguono tra OTP a evento e a tempo
Gli OTP a evento, Token OTP USB, producono One Time Password non ripetibili, il codice dura fino alla richiesta del successivo;
Gli OTP a tempo, OTP con Display c200, (cioè con seriale che inizia per due) e OTP mobile producono pin temporali che hanno validità, rispettivamente 30 o 60 secondi e 30 secondi.
Il Codice di emergenza è inviato in fase di registrazione di SPID ARUBA ID (la prima parte per email, la seconda per SMS) ed è indispensabile ai fini dell’esecuzione delle seguenti operazioni:
  1. Recupero Password;
  2. Sospensione/Blocco d’Emergenza dell’Identità Digitale.
In caso di smarrimento è possibile procedere al recupero seguendo le indicazioni alla guida dedicata.
Sì, è possibile recuperare il proprio username di Livello SPID 1 e reimpostare la password in caso di smarrimento (per la procedura completa visionare le guide dedicate: "6.2 Recupero username SPID ARUBA ID L1" e "6.3 Reset password SPID ARUBA ID L1").
Il mancato riconoscimento del Certificato di Firma Digitale utilizzato, e dei driver della Smart Card, può avere più di una causa. Tra le più frequenti vi sono:
  1. Non corretta installazione della Smart Card o del Dispositivo di Firma o un danneggiamento degli stessi:
    • Provare a reinserire la Smart Card nel Dispositivo di Firma;
    • Per verificare eventuale danneggiamento Smart Card visionare la guida dedicata;
    • Verificare corretta installazione driver Lettore non funzionante: Procedere all’installazione dei driver necessari al riconoscimento del lettore acquistato, indispensabile per il corretto utilizzo della Smart Card stessa. A seconda del lettore posseduto installare i driver scaricabili dalla sezione download del sito pec.it;
    • Verificare corretta installazione Driver Smart Card mal funzionanti: Procedere all’installazione dei driver necessari all’utilizzo della Smart Card stessa. A seconda della tipologia di Smart Card posseduta installare i driver scaricabili dalla sezione download del sito pec.it;
  2. Se in possesso di Aruba Key mancata esecuzione della procedura di Import Certificato (per la procedura completa visionare la guida dedicata);
  3. Mancato riconoscimento del Certificato dal Browser: riavviare il Browser o usarne uno diverso.
Qualora siano state effettuate le verifiche di cui sopra, se il problema persiste, aprire una "Richiesta di assistenza" dal portale assistenza.aruba.it, allegando screenshot dell'errore (per le modalità seguire le indicazioni riportate alla sezione successiva di questa stessa guida).
Per la Registrazione e attivazione di SPID ARUBA ID sono accettati i seguenti documenti:
  • Carta d'Identità;
  • Passaporto;
  • Patente di guida.
E' indispensabile essere in possesso di una Tessera Sanitaria con data di scadenza e in corso di validità
Uno screenshot è una copia dell’immagine visualizzata in quel preciso momento nel proprio computer.
 
Per effettuare lo screenshot su Windows, utilizzare il tasto –Stamp- solitamente situato in alto a destra nella tastiera. Incollare il file su apposito programma per la modifica delle immagini (ad esempio Paint) e salvare il file.
In alcuni modelli di PC portatili, premere contemporaneamente anche il tasto –Fn-.
 
Per effettuare uno screenshot su Mac, premere contemporaneamente i tasti: Comando + Shift (maiuscolo) + 3. In tal modo l’immagine con la copia dello schermo del Mac è automaticamente salvata sul desktop.
 
Per effettuare uno screenshot con la maggior parte dei dispositivi mobili (Smartphone o tablet) è sufficiente premere contemporaneamente il pulsante di accensione e il tasto Home fisico. Le immagini vengono solitamente salvate nella cartella Immagini/Screenshot.
Bookmark and Share
La tua opinione è importante per noi!

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.