Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Clienti +39 0575 0504
  Partner e CDRL +39 0575 0500
Lun/Ven 08.30-18.00
pec.it Area clienti
ASSISTENZA 24/7
Clienti +39 0575 0504
Partner e CDRL +39 0575 0500 (Lun/Ven 08.30-18.00) Assistenza tramite ticket
INFORMAZIONI COMMERCIALI
Telefono +39 0575 05077 Tramite ticket
guide.pec.it guide.serverdedicati.aruba.it guide.hosting.aruba.it kb.cloud.it
 

6.4 Codici di errore SdI

Di seguito l'elenco dei codici errore che potrebbero essere restituiti da SdI.

Clicca su di un codice per capire la motivazione del rifiuto e le possibili soluzioni.

CODICI ERRORE 00001/00099

Verifica nomenclatura e unicità del file trasmesso

Causa:Questo errore viene restituito quando il nome del file inoltrato non è conforme alle specifiche delle regole tecniche del Sistema di Interscambio.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura è direttamente il gestionale che assegna il nome al file.

In caso di upload di fatture in formato XML da parte del cliente riportiamo le specifiche con cui creare il nome per evitare l'errore.
Il file deve essere "nominato" secondo il seguente schema:
Codice Paese Identificativo univoco del Trasmittente _ Progressivo univoco del file Estensione
  • Codice Paese: va espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code;
  • Identificativo univoco del Trasmittente: sia esso persona fisica o soggetto giuridico, è rappresentato dal suo identificativo fiscale (codice fiscale nel caso di soggetto trasmittente residente in Italia, identificativo proprio del Paese di appartenenza nel caso di soggetto trasmittente residente all'estero). La lunghezza di questo identificativo è di:
    • 11 caratteri (minimo) e 16 caratteri (massimo) nel caso di codice paese IT;
    • 2 caratteri (minimo) e 28 caratteri (massimo) negli altri casi (paesi esteri);
  • Separatore: è il carattere underscore ("_") corrispondente al codice ASCII 95;
  • Progressivo univoco del file: è rappresentato da una stringa alfanumerica di lunghezza massima di 5 caratteri e con valori ammessi da "A" a "Z" e da "0" a "9";
  • Estensione: assume il valore ".xml" (per la firma XAdES-BES) oppure ".xml.p7m" (per la firma CAdES-BES) ;
Di seguito un esempio di come potrebbe essere nominato un file:
  • ITAAABBB99T99X999W_00001.xml
  • IT99999999999_00002.xml.p7m
  • FR12345678910_00003.xml
Le stesse specifiche devono essere seguire per i singoli file caricati in un file archivio, il quale dovrà avere l'estensione .zip di conseguenza avrà il seguente formato:
  • ITAAABBB99T99X999W_00001.zip

Verifica nomenclatura e unicità del file trasmesso

Causa:Questo errore viene restituito quando si tenta di inviare per la seconda volta lo stesso file o un file diverso che abbia lo stesso nome di un file precedentemente inviato al Sistema di Interscambio.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale di una fattura il gestionale assegna il nome al file e crea un progressivo univoco.

In caso di ulpoad di fatture in formato XML, per risolvere il problema rinominare il file con un valore progressivo non ancora utilizzato.

Verifica dimensioni del file

Causa:Esistono dei limiti di dimensione per il file inviato e variano a seconda della modalità di invio.
Soluzione:Aruba Pec esegue prima dell'invio un controllo sulle dimensioni del file stesso.

CODICI ERRORE 00100/00199

Verifica di autenticità del certificato di firma

Causa: Questo errore indica che il certificato di firma qualificata, utilizzato per garantire l'integrità delle informazioni contenute nella fattura e l'autenticità dell'utente (intestatario della fattura), risulta scaduto.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

Verifica di autenticità del certificato di firma

Causa:Questo errore indica che il certificato di firma qualificata, utilizzato per garantire l'integrità delle informazioni contenute nella fattura e l'autenticità dell'utente (intestatario della fattura), risulta revocato.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

Verifica integrità del documento

Causa:Questo errore indica che il certificato di firma qualificata, utilizzato per garantire l'integrità delle informazioni contenute nella fattura e l'autenticità dell'utente (intestatario della fattura), risulta non valido.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

Verifica del file e del formato fattura

Causa:Questo errore indica che il file non ha un riferimento temporale (data/ora) legato al certificato di firma qualificata.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il riferimento temporale ed il certificato di firma qualificata al file.

Verifica di autenticità del certificato di firma

Causa:Questo errore indica che il certificato di firma qualificata, utilizzato per garantire l'integrità delle informazioni contenute nella fattura e l'autenticità dell'utente (intestatario della fattura), risulta non affidabile.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

Verifica del file e del formato fattura

Causa:Questo errore si verifica quando esiste una incoerenza temporale tra la data/orario della generazione del file e la data/orario di apposizione del certificato di firma qualificata al file. E' evidente che non sia ammissibile firmare un documento prima della sua creazione.
Soluzione: Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

Verifica del file e del formato fattura

Causa:Questo errore si verifica quando SdI riceve un file che risulta vuoto o corrotto.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che verifica la correttezza del file.

Verifica di autenticità del certificato di firma

Causa:Questo errore indica che il certificato di firma qualificata, utilizzato per garantire l'integrità delle informazioni contenute nella fattura e l'autenticità dell'utente (intestatario della fattura), risulta non valido.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna il certificato di firma qualificata al file.

CODICI ERRORE 00200/00299

Verifica del file e del formato fattura

Causa:Questo codice identifica una generica non conformità del formato del file inviato.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura è direttamente il gestionale a verificare la conformità del file.

In caso di upload di fatture in formato XML potrebbe indicare la non conformità di qualche dato obbligatorio. Una delle cause potrebbe essere l'utilizzo di caratteri speciali quali ad esempio: & (e commerciale), "" (virgolette), (apostrofo), < (minore), > (maggiore). Un'altra causa potrebbe risiedere nella versione del file caricato (non conforme al nuovo formato della FatturaPA 1.1).

Verifica del file e del formato fattura

Causa:Questo codice identifica che nel file che è stato inoltrato sono stati riscontrati errori multipli per i quali non è possibile identificare un singolo codice di errore.
Soluzione:Si consiglia di verificare attentamente tutti i vari parametri configurati, sia in caso di creazione guidata/manuale della fattura che di upload di fatture in formato XML.

CODICI ERRORE 00300/00399

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Codice Fiscale per il soggetto terzo (Intermediario - nel caso di utilizzo del nostro gestionale è Aruba Pec S.p.A.) che fornisce il servizio di creazione ed invio della fattura alla PA.
Soluzione:Il parametro è direttamente impostato dal gestionale.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Partita IVA dell'utente (intestatario della fattura).
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura guidata/manuale il valore "Partita IVA" dell'utente (intestatario della fattura) è caricato automaticamente dal nostro gestionale: contattare Aruba Pec tramite Ticket autenticato, cioè aperto con la stessa Login e Password associata al servizio per cui si richiede assistenza, per poter modificare la Partita IVA legata alla propria anagrafica.

Eseguire un controllo anche in caso di upload di fatture in formato XML.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Codice Fiscale dell'utente (intestatario della fattura).
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura guidata/manuale il valore "Codice Fiscale" dell'utente (intestatario della fattura) è caricato automaticamente dal nostro gestionale: contattare Aruba Pec tramite Ticket autenticato, cioè aperto con la stessa Login e Password associata al servizio per cui si richiede assistenza, per poter modificare il Codice Fiscale legata alla propria anagrafica.

Eseguire un controllo anche in caso di upload di fatture in formato XML.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Se l'utente (intestatario della fattura) non risiede in Italia, può avvalersi di un Rappresentante Fiscale residente in Italia. Questo codice di errore indica la non validità della Partita IVA legata al Rappresentante Fiscale italiano.
Soluzione:Verificare il valore inserito e provare un nuovo inoltro al Sistema di Interscambio.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Se l'utente (intestatario della fattura) risiede all'estero, può avvalersi di un Rappresentante Fiscale residente in Italia. Questo codice di errore indica la non validità del Codice Fiscale legato al Rappresentante Fiscale italiano.
Soluzione:Verificare il valore inserito e provare un nuovo inoltro al Sistema di Interscambio.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Partita IVA della PA destinataria della fattura.
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura manuale/guidata, accertarsi di aver inserito un valore corretto alla voce Partita IVA legata alla PA. I parametri della PA (compreso la Partita IVA) possono essere verificati durante la procedura manuale/guidata tramite l'apposita area "Cerca i dati dalla rubrica IndicePA tramite i filtri".


In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Codice Fiscale della PA destinataria della fattura.
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura manuale/guidata, accertarsi di aver inserito un valore corretto alla voce Codice Fiscale legata alla PA. I parametri della PA (compreso il Codice Fiscale) possono essere verificati durante la procedura manuale/guidata tramite l'apposita area "Cerca i dati dalla rubrica IndicePA tramite i filtri".


In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa: Il motivo dell'errore è il valore errato per il parametro Codice Univoco Ufficio della PA destinataria della fattura.
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura manuale/guidata, accertarsi di aver inserito un valore corretto alla voce Codice Univoco Ufficio legato alla PA. I parametri della PA (compreso il Codice Univoco Ufficio) possono essere verificati durante la procedura manuale/guidata tramite l'apposita area "Cerca i dati dalla rubrica IndicePA tramite i filtri".


In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il valore inserito per il parametro Codice Univoco Ufficio della PA destinataria della fattura, che non risulta attivo.
Soluzione:In caso di fattura creata con la procedura manuale/guidata, accertarsi di aver inserito un valore corretto alla voce Codice Univoco Ufficio legato alla PA. I parametri della PA (compreso il Codice Univoco Ufficio) possono essere verificati durante la procedura manuale/guidata tramite l'apposita area "Cerca i dati dalla rubrica IndicePA tramite i filtri".


In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Al momento dell'inserimento dell'anagrafica della PA, l'utente deve necessariamente inserire un valore nel campo "Codice Univoco Ufficio". Se l'utente non ha ricevuto il "Codice Univoco Ufficio" da parte della PA e, pur avendo verificato la presenza dell'amministrazione sull'IPA (quindi la PA è censita con più codici), non è in grado di individuare in modo univoco tale "Codice Univoco Ufficio", può inserire come valore "Centrale".

Al momento della verifica da parte di SdI della fattura, se viene riscontrato un "Codice Univoco Ufficio" esistente (quindi diverso da "Centrale") legato al Codice Fiscale della PA, segnala l'errore e indica all'utente il "Codice Univoco Ufficio" corrispondente alla PA in questione.
Soluzione:Sarà quindi sufficiente inserire il "Codice Univoco Ufficio" corrispondente e inoltrare nuovamente la fattura a SdI.

Verifica di validità del contenuto della fattura

Causa:Al momento dell'inserimento dell'anagrafica della PA, l'utente deve necessariamente inserire un valore nel campo "Codice Univoco Ufficio". Se l'utente non ha ricevuto il "Codice Univoco Ufficio" da parte della PA e ha verificato l'assenza di almeno un codice legato all'amministrazione sull'IPA (quindi la PA non è censita) , può inserire come valore "999999".

Al momento della verifica da parte di SdI della fattura, se viene riscontrato la presenza della PA sull'IPA, e quindi la presenza di un "Codice Univoco Ufficio" legato al Codice Fiscale della PA, segnala l'errore e indica all'utente il "Codice Univoco Ufficio" corrispondente alla PA in questione.
Soluzione:Sarà quindi sufficiente inserire il "Codice Univoco Ufficio" corrispondente e inoltrare nuovamente la fattura a SdI.

CODICI ERRORE 00400/00499

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è l'inserimento alla voce Codice Iva di una aliquota pari a 0 (zero), lasciando vuoto il campo Natura o selezionando un Tipo IVA incompatibile (ad esempio: imponibile o indetraibile).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

In caso di creazione guidata della Fattura, correzione di una Fattura o inserimento della voce Iva dalla sezione "Articoli e Anagrafiche" il campo da compilare è "Tipo Iva", di default impostato dal sistema su "Imponibile". Indicare un campo compatibile con l'aliquota pari a 0 (ad esempio: esente o escluso), come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di creazione manuale della Fattura, il campo da compilare obbligatoriamente è "Natura", di default lasciato vuoto dal sistema, indicando un Codice Iva compatibile con l'aliquota pari a 0 (ad esempio esente o non imponibile), come da immagine esemplificativa sottostante:

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è probabilmente l'inserimento alla voce Codice Iva di una aliquota diversa da 0 (zero), selezionando un Tipo IVA incompatibile (ad esempio: esente, escluso, fuori campo). Il campo Natura va compilato solamente in caso di aliquota IVA pari a ZERO.
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

In caso di creazione guidata della Fattura, correzione di una Fattura o inserimento della voce Iva dalla sezione "Articoli e Anagrafiche" lasciare invariato il campo "Tipo Iva", di default impostato dal sistema su "Imponibile".

In caso di creazione manuale della Fattura, lasciare vuoto il campo "Natura", come impostato di default dal sistema.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il presente errore si verifica quando il SdI riceve un file postdatato.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura e di upload di fatture in formato XML, è direttamente il gestionale che assegna la data al file.

Verifica di unicità della fattura

Causa:Questo codice di errore viene restituito da SdI quando si tenta di inoltrare una fattura già trasmessa ed accettata (da SdI), per la quale non sia stata ancora inviata notifica di scarto oppure di rifiuto da parte della PA.
Soluzione:Si consiglia di attendere la risposta da parte della PA.

Verifica di unicità della fattura

Causa:Questo codice di errore viene restituito da SdI quando si tenta di inoltrare un upload di fatture in formato XML contenente una fattura già trasmessa ed elaborata (da SdI), per la quale non sia stata ancora inviata notifica di scarto oppure di rifiuto da parte della PA.
Soluzione:Si consiglia di attendere la risposta da parte della PA.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: Qualora l'utente (intestatario della fattura) abbia selezionato la "Ritenuta d'acconto" è necessario che indichi anche i parametri relativi a "Tipo Ritenuta", percentuale "Ritenuta d'acconto" e "Causale Pagamento Ritenuta".
Soluzione:E' possibile impostare i parametri indicati compilando il Form "Dati relativi alla ritenuta d'acconto", inserendo apposito flag alla voce "Ritenuta d'Acconto", all'interno della sezione "Regime Fiscale", come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di upload di fatture in formato XML verificare di aver inserito tali parametri e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Qualora l'utente (intestatario della fattura) abbia selezionato "Contributo previdenziale" (all'interno della sezione "Regime Fiscale") ed impostato il parametro "Aliquota IVA" pari a 0 (zero) deve necessariamente indicare anche il campo "Natura IVA".
Soluzione:E' possibile impostare su "Natura IVA" un valore conforme rispetto all'esenzione IVA compilando il Form "Contributo previdenziale", inserendo apposito flag alla voce "Ritenuta d'Acconto", all'interno della sezione "Regime Fiscale", come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di upload di fatture in formato XML verificare di aver inserito tale parametre e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Qualora l'utente (intestatario della fattura) abbia selezionato "Contributo previdenziale" (all'interno della sezione "Regime Fiscale") ed impostato il parametro "Aliquota IVA" con un valore diverso da 0 (zero) deve necessariamente non selezionare la voce "Natura IVA".
Soluzione:E' possibile lasciare vuoto il campo "Natura IVA" compilando il Form "Contributo previdenziale", inserendo apposito flag alla voce "Ritenuta d'Acconto", all'interno della sezione "Regime Fiscale", come da immagine esemplificativa sottostante:


In caso di upload di fatture in formato XML verificare di non aver inserito tale parametre e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Qualora l'utente (intestatario della fattura), all'interno del Contributo previdenziale, abbia selezionato il "Contributo previdenziale soggetto a ritenuta" è necessario che indichi anche i parametri relativi alla ritenuta d'acconto, in particolare "Tipo Ritenuta", percentuale "Ritenuta d'acconto" e "Causale Pagamento Ritenuta".
Soluzione:Inserendo apposito Flag alla voce "Contributo previdenziale soggetto a ritenuta", alla sezione "Contributo previdenziale" su "Regime Fiscale", come da immagine esemplificativa sottostante:

devono essere impostati i parametri indicati compilando il Form "Dati relativi alla ritenuta d'acconto", inserendo apposito flag alla voce "Ritenuta d'Acconto", all'interno della sezione "Regime Fiscale":


In caso di upload di fatture in formato XML verificare di aver inserito tali parametri e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è il mancato inserimento di almeno uno tra i valori Codice Fiscale e Partita IVA della PA destinataria della fattura.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura è direttamente il gestionale che verifica che almeno uno tra i valori Codice Fiscale e Partita Iva della PA destinataria della fattura siano stati inseriti.

In caso di upload di fatture in formato XML verificare che almeno uno tra i valori Codice Fiscale e Partita IVA della PA destinataria della fattura sia stato inserito.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:La data del documento Nota di Credito non può essere antecedente alla data della fattura collegata, riferita nello stesso file (FatturaPA 1.1).
Soluzione:Verificare che la data di emissione della nota di credito non risulti antecedente alla fattura per la quale si sta emettendo la nota di credito.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:E' presente nel documento un'aliquota IVA per la quale non esiste il relativo blocco DatiRiepilogo0419 (FatturaPA 1.1).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Nel blocco DatiRiepilogo con EsigibilitaIVA uguale a S (scissione pagamenti), il campo Natura non può assumere valore N6 (inversione contabile) (FatturaPA 1.1).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il valore del campo Imposta riporta un valore/calcolo non corretto (FatturaPA 1.1).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il valore del campo ImponibileImporto riporta un valore/calcolo non corretto (FatturaPA 1.1).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il valore del campo PrezzoTotale riporta un valore/calcolo non corretto (FatturaPA 1.1).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:L'aliquota IVA deve essere indicata in termini percentuali
Soluzione:Nel caso di creazione guidata/manuale della fattura il gestionale verifica la conformità del parametro.

In caso di upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Nel numero della fattura deve necessariamente essere presente un carattere numerico da 0 a 9.
Soluzione:Nel caso di creazione guidata della fattura è direttamente il gestionale verifica la conformità del parametro.

In caso di creazione manuale o upload di fatture in formato XML verificare i valori inseriti e provare un nuovo inoltro.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: Il presente errore si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che è al formato "Codice destinatario" è stato indicato un un codice contenente un numero di caratteri diverso da 6.
Soluzione: Valorizzare l'elemento "Codice destinatario" con un numero di caratteri pari a 6.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: Il presente errore si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che è al formato "codice formato" è stato indicato un formato che non rientra tra quelli previsti dalla normativa.
Soluzione: Valorizzare l'elemento "Formato Trasmissione" con uno tra i codici "FPA12", "FPR12" o "SDI11".
 
Codice N/A - Il sistema consente l'invio di fatture alle sole Pubbliche Amministrazioni
Causa: L'errore generalmente si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che l'elemento "Formato Trasmissione" è stato valorizzato con un codice pari a "FPR12".
Soluzione: Il codice "FPR12" indica la trasmissione di Fatture tra privati. Il sistema consente l'invio di fatture alle sole Pubbliche Amministrazioni.
 
Codice N/A - Formato di trasmissione SDI11 non più utilizzabile dal 1 gennaio 2017.
Causa: L'errore generalmente si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che l'elemento "Formato Trasmissione" è stato valorizzato con un codice pari a "SDl11".
Soluzione: Come previsto dal DL 127 del 5 agosto 2015, a partire dal 1 gennaio 2017 il formato di trasmissione SDI11 non è più utilizzabile. Per inviare fatture alla Pubblica Amministrazione è necessario utilizzare il codice "FPA12".

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è l'inserimento alla voce Codice Iva di una aliquota pari a 0 (zero), lasciando vuoto il campo Natura o selezionando un Tipo IVA incompatibile (ad esempio: imponibile o indetraibile).
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

In caso di creazione guidata della Fattura, correzione di una Fattura o inserimento della voce Iva dalla sezione "Articoli e Anagrafiche" il campo da compilare è "Tipo Iva", di default impostato dal sistema su "Imponibile". Indicare un campo compatibile con l'aliquota pari a 0 (ad esempio: esente o escluso), come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di creazione manuale della Fattura, il campo da compilare obbligatoriamente è "Natura", di default lasciato vuoto dal sistema, indicando un Codice Iva compatibile con l'aliquota pari a 0 (ad esempio esente o non imponibile), come da immagine esemplificativa sottostante:

Verifica sul contenuto della fattura

Causa:Il motivo dell'errore è probabilmente l'inserimento alla voce Codice Iva di una aliquota diversa da 0 (zero), selezionando un Tipo IVA incompatibile (ad esempio: esente, escluso, fuori campo). Il campo Natura va compilato solamente in caso di aliquota IVA pari a ZERO.
Soluzione:In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato.

In caso di creazione guidata della Fattura, correzione di una Fattura o inserimento della voce Iva dalla sezione "Articoli e Anagrafiche" lasciare invariato il campo "Tipo Iva", di default impostato dal sistema su "Imponibile".

In caso di creazione manuale della Fattura, lasciare vuoto il campo "Natura", come impostato di default dal sistema.

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: Il presente errore si verifica nel caso in cui sia valorizzato il campo "Tipo", relativo al blocco "Sconto/Maggiorazione", ma vengano lasciati vuoti i campi "Percentuale" e "Importo".
Soluzione: In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato. In caso di creazione guidata della Fattura, i campi sono valorizzabili alla sezione "Dati Aggiuntivi" in fase di modifica di una fattura precedentemente creata, come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di creazione manuale della Fattura impostare i valori durante la creazione della Fattura stessa alla voce "Inserimento Righe":

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: Il presente errore si verifica nel caso in cui sia valorizzato il campo "Tipo", relativo al blocco "Sconto/Maggiorazione", ma vengano lasciati vuoti i campi "Percentuale" e "Importo".
Soluzione: In caso di upload di fatture in formato XML verificare il parametro assegnato. In caso di creazione guidata della Fattura, i campi sono valorizzabili alla sezione "Dati Aggiuntivi" in fase di modifica di una fattura precedentemente creata, come da immagine esemplificativa sottostante:

In caso di creazione manuale della Fattura impostare i valori durante la creazione della Fattura stessa alla voce "Inserimento Righe":

Verifica sul contenuto della fattura

Causa: La causa dell’errore è dovuto all’inserimento del tipo di Regime Fiscale "RF03" nel campo "Regime Fiscale". Valore che non è più ammesso da SDI.
Soluzione: In caso di upload di fatture in formato XML modificare il valore presente nel campo 1.2.1.8 dell’xml, ossia "RegimeFiscale".
In caso di creazione guidata della Fattura, modificare il Regime Fiscale impostato come RF03 dall’apposito menù "Regime Fiscale" (per i dettagli visionare le guide dedicate per Liberi Professionisti e Studi Associati e Aziende e Ditte Individuali). L’operazione comporta la modifica dei dati relativi al "Regime Fiscale" per tutte le Fatture create successivamente alla modifica stessa.
Per impostare i nuovi dati su fatture precedentemente create e presenti in "Fatture create (Invio e Modifica)" aprire la fattura da modificare (sbloccare il documento qualora confermato, per i dettagli consultare la guida dedicata) selezionare/deselezionare la ritenuta o le casse da modificare e salvare il documento per effettuare il ricalcolo. Il nuovo Regime Fiscale è visibile scaricando la stampa PA della Fattura, utilizzando l'apposito pulsante presente in alto a destra a fianco di "Stato":
Causa: L'errore generalmente si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che l'elemento "Formato Trasmissione" è stato valorizzato con un codice pari a "FPR12".
Soluzione: Il codice "FPR12" indica la trasmissione di Fatture tra privati. Il sistema consente l'invio di fatture alle sole Pubbliche Amministrazioni.
Causa: L'errore generalmente si verifica in caso di upload di Fatture in xml ed indica che l'elemento "Formato Trasmissione" è stato valorizzato con un codice pari a "SDl11".
Soluzione: Come previsto dal DL 127 del 5 agosto 2015, a partire dal 1 gennaio 2017 il formato di trasmissione SDI11 non è più utilizzabile. Per inviare fatture alla Pubblica Amministrazione è necessario utilizzare il codice "FPA12".
Bookmark and Share
La tua opinione è importante per noi!